LUNEDI CHIUSO. Mar-Ven 9.15-12.15. Sab 9.00-12.00 / 15.30-19.00 –
GRANDI SCONTI SU TUTTI GLI ORDINI! -20%

Blog - La casa di Carol

Cotone Biologico, amore per la nostra Terra.

Il cotone bio , detto cotone organico,  viene coltivato con metodi e materiali che hanno un basso impatto sull’ambiente. Il cotone biologico è coltivato senza l’uso di pesticidi e sostanze chimiche in modo che gli agricoltori biologici utilizzano solo fertilizzanti organici ed il principio di rotazione delle colture.

Al posto dei pesticidi chimici vengono utilizzati fertilizzanti biologici e la lavorazione dei campi viene fatta a mano oppure utilizzando mezzi senza motori.
Esistono istituzioni che seguono la coltura e la cura del cotone bio ed emettono certificazioni che stabiliscono il corretto espletamento di questi metodi. Gli Stati Uniti ad esempio sono leader nel mondo per le culture di cotone bio, seguiti dalla Turchia, India, Perù ed Egitto.

Per il modo con cui viene coltivato, per il processo produttivo diverso e per tutte le sue particolarità, il cotone organico può costare di più di quello comune. In cambio però ha notevoli benefici a lungo termine.

La sostenibilità ambientale

La coltivazione di cotone biologico è sostenibile per l’ambiente, ma anche etica sotto l’aspetto sociale. L’utilizzo del cotone standard è invece una delle principali cause dell’inquinamento ambientale, nonché un serio quanto sottovalutato problema sociale, devastante sotto entrambi i punti di vista laddove viene coltivato e lavorato.

Uno degli aspetti primari nella coltivazione di cotone biologico è la rotazione dei terreni agricoli: la terra contiene un limitato quantitativo di sostanze nutrienti (minerali), ma nelle coltivazioni intensive la terra viene sfruttata fino al totale esaurimento di queste risorse.

Le regole di coltivazione del cotone biologico sono molto ferree: oltre ad escludere migliaia di sostanze tossiche e processi di lavorazione ambigui, queste regole tutelano l’aspetto sociale dei lavoratori, soprattutto in quei paesi dove “le regole non esistono”.

Il cotone biologico è certificato da organizzazioni internazionali a tutela ambientale e sociale, ma la certificazione più diffusa su scala globale è sicuramente il GOTS – Global Organic Textile Standard, un’etichetta che svolge un ruolo davvero importante quando si parla di moda sostenibile, e che possiamo trovare anche su altri tessuti naturali quali lino, seta, canapa e lana biologica.

La Pianta di Cotone

La pianta di cotone ha un’altezza che varia dai 50 cm ai 4 metri a seconda del paese di origine: Asia, Africa, America sono i luoghi preferiti per questo tipo di coltivazione.

Il cotone è sicuramente una grande risorsa per la civiltà umana, ma purtroppo negli ultimi anni ha creato uno status di occupazione forzata e impoverimento dei terreni, sfruttamento di manodopera a basso costo, spreco di risorse energetiche e inquinamento delle acque.

Ecco i principali vantaggi del cotone biologico:

  • Vengono bandite le sostanze nocive per l’ambiente e la salute umana.
  • Terreno sempre vivo: la terra non viene sfruttata e poi abbandonata, ma entra in un regime di rotazione.
  • Vengono garantiti i salari minimi del lavoro equo in tutta la filiera tessile.
  • Gli agricoltori sono tutelati contro il lavoro forzato ed il lavoro minorile.
  • No OGM (Organismi Geneticamente Modificati).
  • Defogliazione naturale dovuta agli agenti atmosferici.
  • Le tinture usate sono a basso impatto ambientale.

Vestire bio è una scelta di vita, e dobbiamo sempre stare attenti alle titolazioni o alle etichette, in quanto una t-shirt in cotone biologico di scarsa qualità equivale a una t-shirt in cotone tradizionale di scarsa qualità. Ecco perché, come spesso accade nella nostra società, la verità è nel mezzo: essendo più curato in fase di lavorazione -grazie ad aziende più attente-, il cotone biologico è normalmente un tessuto di qualità superiore al cotone standard, ma dobbiamo stare sempre attenti alla provenienza ed alle etichette e soprattutto ricordiamoci che un buon cotone bio avrà sicuramente un costo maggiore del classico cotone. Non potremo mai avere un medesimo tessuto, realizzato con cotone bio organico da una parte e con cotone classico dall’altra, allo stesso prezzo ma il primo avrà sempre un costo più elevato, determinato da tutti i processi di lavorazione e attenzione verso l’ambiente che lo caratterizzano.

Completo lenzuola Bio Tinta Unita puro cotone organico Naturale a antiallergico

Dato che il cotone organico non viene trattato chimicamente nel processo di fabbricazione, i vestiti o la biancheria sono più resistenti allo strappo, abrasione, oppure al lavaggio ripetuto. Un altro vantaggio è che, nel corso del tempo, il colore non si scambia ed essendo cotone al 100% è indicato soprattutto per chi ha esigenze in fatto di allergie o pelli particolarmente sensibili.

Puoi trovare tutti questi vantaggi nelle nostre lenzuola e copripiumini bio-organici made in Italy, dalle colorazioni moderne, raffinate e naturali, lasciati coccolare e proteggi l’ambiente.

Piumini daunex

I tessuti di cotone biologico sono oramai utilizzati anche dai marchi più conosciuti nel campo tessile della biancheria per offrire prodotti sostenibili e di alta qualità nel rispetto della nostra salute. e dell’ambiente
Daunex offre un nuovissimo assortimento di piumini in fibra di cotone naturale per regalarti un riposo eccellente e unico, ecco il piumino Bio Organico realizzato con fibre di cotone bio e un interno di piume 100% d’oca vergine siberiana, il massimo della leggerezza e del calore.

Svantaggi del Cotone Biologico

Tra i tanti vantaggi vogliamo segnalare anche qualche svantaggio del cotone biologico, che pur essendo una tra le fibre tessili più ecologiche in commercio, mostra ancora qualche limite.

Tra questi limiti c’è il costo di produzione più alto rispetto al cotone standard: richiede più tempo, abilità e manualità, in quasi tutte le fasi di produzione. Poi c’è la certificazione di origine biologica, che solitamente ha un costo elevato. Elementi che fanno lievitare il prezzo di vendita dell’abbigliamento biologico al pubblico.

Oltre al costo più alto, c’è un altro problema più strutturale: la resa del cotone biologico in termini quantitativi è inferiore a quella del cotone tradizionale. Il cotone biologico necessita di più terreno coltivabile a parità di resa con il cotone standard.

Una scelta di vita…

Scegliere di acquistare prodotti e tessuti di cotone biologico significa non solo prendersi cura della salute della nostra famiglia ma è anche un segno di solidarietà per tutto ciò che ci circonda!

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Principale x
X